LEMED-IBEX

Progetti di ricerca scientifica - in corso

stambeccoibexalcotra lemed-ibexlemed-ibex

Monitoraggio e gestione dello Stambecco alpino dal lago di Ginevra (Léman) al Mediterraneo

Il progetto Lemed IBEX si prefigge di migliorare la conservazione dello stambecco (Capra ibex) sulla dorsale alpina tra Italia e Francia, mediante processi condivisi di gestione, quali l'elaborazione di protocolli comuni di monitoraggio, le analisi genetiche e sanitarie, la definizione e l'attuazione di buone pratiche di gestione della specie, l'individuazione dei corridoi ecologici idonei a garantire il contatto delle varie sottopopolazioni presenti sul territorio di studio. Il progetto prevede processi di sensibilizzazione e coinvolgimento degli attori socio-economici e delle popolazioni locali, per ottenere una mediazione tra le esigenze di conservazione e i diversi utilizzi delle risorse del territorio.

Gli obiettivi del progetto LEMED-IBEX si articolano in 3 gruppi omogenei di attività (work packages, WP):

  • WP 2. Comunicazione e sensibilizzazione
  • WP 3. Stato delle popolazioni e strategie di conservazione
  • WP 4. Corridoi ecologici e conoscenze utili alla gestione

WP 2. Comuncazione e sensibilizzazione. Comprende attività di sensibilizzazione e informazione rivolte a diverse tipologie di pubblico: dai turisti agli studenti, dagli attori socio-economici che operano sul territorio, (allevatori, operatori turistici, guide e accompagnatori) agli specialisti del settore. La comunicazione avviene mediante filmati, programmi didattici specifici destinati alle scuole, siti web degli Enti partecipanti al progetto.

 

 

WP 3. Stato delle popolazioni e strategie di conservazione. Raccoglie azioni volte a individuare gli elementi di rischio per la conservazione della specie. Prevede la valutazione dei rischi sanitari e l'analisi della variabilità genetica, fattori che insieme al disturbo antropico degli habitat frequentati dallo stambecco possono influire negativamente sulla resistenza delle popolazioni. Alcune popolazioni, specie quelle reintrodotte a partire da pochi individui, hanno tassi di crescita molto bassi con patologie e livelli di mortalità più alti rispetto ad altre popolazioni. Le analisi vengono condotte su campioni biologici, prelevati dall'animale mediante tecniche non invasive. Partendo dai dati e dai metodi di monitoraggio attualmente utilizzati si vuole infine giungere alla definizione di un metodo comune di monitoraggio da utilizzare tra i diversi partner. 

WP 4. Corridoi ecologici e conoscenze utili alla gestione. Prevede di individuare e garantire la tutela dei potenziali corridoi ecologici che possono permettere la mobilità della specie, al fine di favorire lo scambio genetico tra le sub-popolazioni e la ricolonizzazione dei territori maggiormente vocati. Per valutare l'interconnessione tra le popolazioni, circa 90 esemplari di stambecco verranno dotati di collare con localizzatore GPS per monitorare gli spostamenti sull'arco alpino transfrontaliero. Con i dati spaziali acquisiti verrà redatta una cartografia aggiornata della distribuzione e degli ambiti territoriali maggiormente vocati per la mobilità della specie.

Nel territorio protetto gestito dall'Ente Alpi Cozie, le azioni WP3 e WP4 interesseranno i nuclei di popolazione che sono stati oggetto di reintroduzione nel Parco Naturale della Val Troncea e  nel Parco Naturale dell'Orsiera Rocciavrè, oltre al nucleo presente sul Rocciamelone in valle di Susa.

Al progetto LEMED-ibex è dedicato il calendario 2019 dei Parchi Alpi Cozie

Nell'ambito del progetto è stata strutturata la proposta didattica Stambecco dove vai? Genetica, gps e cambiamenti climatici offerta a titolo gratuito alle prime 50 scuole secondarie di primo o secondo grado dei comuni di Valle di Susa, Val Chisone, Val Sangone e Città di Pinerolo che ne faranno richiesta entro il 30 novembre 2018.

Referente

Referente scientifico:  Luca Maurino - e-mail: maurino@alpicozie.eu

Coordinamento progetto: Bruno Aimone - e-mail: aimone@alpicozie.eu

Collaborazioni

Al progetto Alcotra Lemed-Ibex partecipano:

  • Parc national des Ecrins (capofila),
  • Asters-CEN74,
  • Enti di gestione delle Aree Protette Alpi Cozie,
  • Enti di gestione delle Aree Protette Alpi Marittime,
  • Parc national du Mercantour,
  • Parc national de la Vanoise,
  • Parco nazionale Gran Paradiso,
  • Regione Autonoma Valle d'Aosta.

Durata del progetto

Da aprile 2017 ad aprile 2020

Rilevanza

Progetto Internazionale, finanziato dal FESR (Fondo europeo di sviluppo regionale) nel programma di Cooperazione Territoriale Europea Interreg ALCOTRA V-A Francia-Italia 2014-2020 (Obiettivo specifico 3.2 Biodiversità - migliorare la gestione degli habitat e delle specie protette nell’area transfrontaliera).

Approfondimenti sul web

Pragelato - Storie di Stambecchi in Piemonte - Convegno del 20 ottobre 2017

http://www.pngp.it/conservazione-e-ricerca/lemed-ibex

http://it.marittimemercantour.eu/progetti/progetto-alcotra-lemed-ibex

http://www.ecrins-parcnational.fr/actualite/lemed-ibex-programme-europeen-bouquetin-alpes-0

Allegati

  • Deliberazione del Consiglio n.4 del 4 febbraio 2016 (131,531 Kb)

    Approvazione del progetto monitoraggio e gestione dello stambecco al Lago di Ginevra (Léman) al Mediterraneo (LEMED-IBEX) candidato al bando del programma di cooperazione transfrontaliero ALCOTRA ITALIA-FRANCIA 2014-2020

  • Convenzione (591,382 Kb)

    Allegato alla deliberazione del Consiglio n.4 del 4 febbraio 2016

  • Decreto del Presidente n.3 del 23 gennaio 2017 (384,571 Kb)

    Ri-deteminazione del quadro economico del progetto n.1664 – LEMED-IBEX, monitoraggio e gestione dello stambecco dal Lago di Ginevra (LEMAN) al Mediterraneo

  • Quadro economico (521,23 Kb)

    Allegato al Decreto n.3 del Presidente del 23 gennaio 2017

  • Censimento stambecco 2018 (9408,069 Kb)

    Censimento stambecchi e aggiornamenti progetto 2018 a cura di L. Maurino