Sentiero dei Franchi

Il Sentiero dei Franchi, nato nel 1982 con l'intento di ripercorrere l'ipotetico cammino di avvicinamento dell'esercito di Carlo Magno alle Chiuse assediate dai Longobardi, segue sentieri che nei secoli hanno rappresentato un percorso privilegiato per pellegrini e viandanti in transito lungo la Valle di Susa.
Da Oulx alla Sacra di San Michele, oltre 60 km di sentieri sfiorano antiche Certose ed importanti insediamenti religiosi e costituiscono  un importante tracciato escursionistico che offre a chi lo percorre l'opportunità di attraversare aree di notevole valore naturalistico e di cogliere ovunque il senso della storia di ieri e di oggi.

La tappa che attraversa il Parco del Gran Bosco di Salbertrand parte da Oulx (nella Piazza del Comune - Piazza Garambois) e passando per la frazione Gad di Oulx e Salbertrand, arriva al Frais, frazione di Chiomonte.

  • Accesso: Oulx - Frais
  • Quota di partenza: 1050 m s.l.m. (Oulx)
  • Quota di arrivo: 1635 m s.l.m. (Frais- Chiomonte)
  • Tempo di percorrenza: 6 ore
  • Difficoltà: EE - Per escursionisti esperti
  • Lunghezza: 12,9 km
  • Dislivello: 992 m

    Da Oulx, la segnaletica conduce alla frazione Gad. Uscendo in salita dalla borgata del Gad, dove si trova il posto tappa, si percorrono circa 1,3 km di strada sterrata e poi di mulattiera prima di incontrare le tabelle di confine del Parco (quota 1050 m.) nei pressi del Rio Gran Comba. In questo tratto il sentiero attraversa il poligono militare e può essere interrotto per esercitazioni. Si sale a mezza costa nella pineta, tenendo a sinistra la Dora Riparia e il lago di Pont Ventoux. Dopo circa 800 m, si incontra il bivio per il sentiero n.8. Dopo un tratto ancora in salita, tra rocce e pini silvestri, si scende in località Le Oure. Numerosi, in questo tratto i riferimenti alla cultura materiale e le tracce dello sfruttamento delle rocce per la produzione di calce. Si attraversa la strada carrozzabile che porta all'Area Attrezzata Pinea e il ponte in legno sul Rio Gorge. A sinistra c'è una fontana e a destra le indicazioni per il GTA e il Sentiero dei Franchi che riprende a salire lungo i confini del Parco, per poi scendere e proseguire sulla strada sterrata che dopo circa 1,5 km giunge in vista delle mura del forte del Sapè a quota 1190 m.
    Proseguendo si incontrano le case del Sapè di Exilles (1187 m), le Grange Godisard (1185 m) e le case della Brusà, quota 1135 m. Qui inizia il tratto in comune con il sentiero 13: sulla sinistra si può scendere verso Exilles, mentre a destra si prosegue in salita. fino alle case di Serre Mouton, dove si trova una fontana. Dopo circa 11,6 km dalla partenza, un cartello in legno indica che il sentiero 13 ci lascia a destra salendo verso il Clot des Anes, mentre il Sentiero dei Franchi prosegue diritto verso il Frais. Tra ontani verdi, maggiociondoli e lamponi, si arriva sulla strada forestale, a quota 1635 m. Il sentiero dei Franchi si allontana dai confini del Parco e arriva alla sbarra in legno che chiude la strada. Per raggiungere il posto tappa del Frais (quota 1490 m) mancano ancora circa 3,7 km.

Potrebbe interessarti anche...