Sentiero dei cannoni

Punto di partenza: Parcheggio presso il Forte di Fenestrelle, Fenestrelle (TO)
Dislivello: 490 m. al Forte Valli, 553 m. al Ponte Rosso a Prà Catinat
Difficoltà: T / E
Tempi di percorrenza: 1.25 ore fino al Forte Valli, 1.45 fino al Ponte Rosso
Accesso in auto: si risale la S.S. 23 giungendo a Fenestrelle, si percorrono i due stretti tornanti che si snodano all’inizio dell’abitato e subito dopo, sulla destra (indicazioni), si trova la strada che raggiunge il forte di Fenestrelle e i relativi parcheggi dove lasciare l’auto. Qualche problema di parcheggio nei giorni di maggior afflusso (domeniche estive, ferragosto)
Punti di interesse: Forte di Fenestrelle

 

Sentiero dei cannoni”, l’ecosistema bosco e la sua fauna.

Descrizione dell'itinerario:

Si ridiscende dal parcheggio lungo la strada asfaltata fino alla prima casa (bacheca del parco, parcheggio privato). A monte della casa si nota una mulattiera, lastricata che sale al margine del bosco, e la si imbocca.

Dopo duecento metri si trova il primo tornante. Se ne contano 26 lungo il sentiero. Questo è stato realizzato come opera di servizio all’erigendo forte di Fenestrelle, con l’ampiezza dovuta ai trasporti dei materiali del caso; e’ dunque opera militare, con selciato in pietra, e muri di sostegno, e dove occorre massicciata, in pietra locale lavorata. E sarà più opportuno in questa sede definirlo una mulattiera. Da due tornanti di destra partono delle diramazioni verso il Forte, se ne sconsiglia la percorrenza. Nella parte alta, nei pressi degli ultimi ampi tornanti (e di strutture militari in pietra crollate) è presente una scorciatoia tra rocce e muri di pietra.

Il sentiero non è segnalato con segnavia di vernice, salvo vecchie tacche blu o altre bianco – rosse, perché sviluppandosi su evidente mulattiera non presenta problemi di orientamento o perdita della traccia.

Il nostro itinerario termina dove la mulattiera arriva a toccare la struttura del Forte Valli (ultima bacheca), a ca.  1690 m., 1.25 ore dal parcheggio.

La discesa si effettua lungo lo stesso percorso, in 1.10 ore.

Dal Forte Valli si potrebbe proseguire, a fianco del forte (lato Nord Ovest), raggiungendo in dieci minuti una strada sterrata. Seguendola in salita si arriva alla strada provinciale 172 (fontana al bivio) in località Prà Catinat, e da qui, svoltando a destra, in breve si arriva nei pressi di un tornante con muretto verso valle. A destra del muretto si imbocca in piano una mulattiera che porta al ponte levatoio detto Ponte Rosso, che serviva come accesso da monte al Forte. Da qui si può quindi osservare la parte alta del Forte, e dal ponte si ha un buon colpo d’occhio sul versante SSE del Monte Pelvo e sul sottostante paese di Pequerel, protetto da un caratteristico paravalanghe a V rovesciata, edificato inizialmente nel XVIII sec., e rinforzato in cemento nel XX sec. L’allungamento del percorso fino al Ponte Rosso richiede altri 35’ andata – ritorno.

L’accesso al Forte è chiuso da una cancellata; per percorrere l’interno del Forte si deve prenotare una visita presso l’Associazione progetto San Carlo, vedi note.

Lungo la mulattiera è stato realizzato un percorso naturalistico, attraverso la posa di alcune bacheche con foto, disegni e testi relativi all’ecosistema bosco. Gli argomenti trattati, sui vari pannelli, sono: 1- quadro generale con descrizione dell’ambiente della pineta; 2- l’ecosistema bosco; 3- i picchi; 4- i roditori del bosco; 5- i crocieri e le cince; 6- la flora del sottobosco; 7- parassitosi e danni sul pino; 8- i funghi; 9- i rapaci diurni e notturni; 10- le tracce degli animali; 11- tecniche di gestione dei boschi; 12- impiego del legname; 13- descrizione generale del percorso e dell’ambiente del lariceto.

Il percorso autoguidato consente di trascorrere una giornata unendo il piacere dell’escursione al soddisfacimento di curiosità su piante e animali.

Note: chi volesse visitare l’interno del Forte di Fenestrelle deve rivolgersi all’Associazione progetto San Carlo, al n° 0121 83600. Le visite cominciano nella parte bassa del Forte, il cui ingresso è nei pressi del parcheggio di inizio escursione. E’ libero l’accesso alla Piazza d’Armi (cui si accede dal parcheggio attraverso l’ingresso principale con ponte levatoio), tra il Palazzo degli Ufficiali a destra (nei suoi locali l’ufficio informazioni dell’Associazione, per eventuali visite e prenotazioni), la chiesa in fondo, ed il Palazzo del Governatore a sinistra. Più in là, bar, ristorante e servizi.

 

 

 

Potrebbe interessarti anche...