immagine
Photo credit Città Metropolitana di Torino

Pesca NO KILL in Val Troncea e in Valle Argentera

Val Troncea

pescaParco Val Troncea

La Città Metropolitana di Torino informa che, ai sensi dell'articolo 3 della L.R. 37/2006 e del decreto Sindaco Metropolitano n.158 del 7/12/2021:

Nel Parco naturale della Val Troncea, nel torrente Chisone dalle origini al Ponte daz Itreit in località Laval in comune di Pragelato, affluenti e defluenti compresi è vietato trattenere la trota fario mediterranea (Salmo ghigii) e i suoi ibridi.

Lo stesso divieto è valido in Valle Argentera, nel torrente Ripa dalle origini al Ponte Terrible in comune di Sauze di Cesana, affluenti e defluenti compresi.

CHE COSA VUOL DIRE?

Che è consentita l’attività di pesca secondo la normativa vigente, ma gli esemplari catturati appartenenti alla specie trota fario mediterranea o ai suoi ibridi con la trota fario atlantica devono essere immediatamente liberati e reimmessi in acqua senza arrecare loro danno. qualora non sia possibile slamare il pesce senza arrecargli danno, è fatto obbligo di tagliare la lenza all’altezza dell’apparato boccale. Tutte le operazioni di slamatura devono essere effettuate a mani bagnate.

Questa misura intende tutelare queste popolazioni in modo tale da poterle usare come “popolazioni sorgente” per il ripopolamento di altri ambienti acquatici.

PERCHÈ?

L'Italia è caratterizzata da una notevole varietà di ambienti originati dall’interazione di diversi fenomeni quali la posizione geografica, la geologia e i fattori climatici. Questa complessità ambientale ha dato origine a numerose specie vegetali e animali, in molti casi esclusive (endemiche) del nostro paese. L’uomo ha da sempre pesantemente e negativamente influito sulla conservazione di molte di esse. nell’ultimo secolo questo impatto è andato crescendo e molte specie sono ora a forte rischio di estinzione. I pesci d’acqua dolce, in particolare, risultano essere tra gli animali la cui sopravvivenza è maggiormente a rischio. in alcuni ambienti, tuttavia, sono ancora presenti popolazioni in buono stato di conservazione.

Potrebbe interessarti anche...