immagine

Processionaria. Istruzioni per l'uso

Ente Parchi Alpi Cozie

processionariuaopuscolo informativo

Pubblicato a cura dei Parchi Alpi Cozie il secondo opuscolo informativo della serie "Istruzioni per l'uso" dedicato alla Processionaria, realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari dell'Università degli Studi di Torino.

La processionaria del pino, Thaumetopoea pityocampa (Denis & Schiffermüller) è un lepidottero defogliatore che può causare ingenti danni alla vegetazione delle piante ospiti (principalmente il Pinus nigra e Pinus sylvestris). Risulta assai pericolosa allo stadio di larva per la presenza di peli urticanti che, liberati nell'ambiente e/o in seguito a contatto, possono provocare irritazioni cutanee alle mucose, agli occhi e alle vie respiratorie delle persone o degli animali.

È una specie diffusa nelle regioni temperate del bacino del Mediterraneo, preferibilmente dove il clima è caratterizzato da estati calde e secche. Gli attuali inverni miti hanno permesso alla specie di espandersi oltre i 1500 m s.l.m.

Ma chi è la processionaria? Come si presenta? Dove vive? Cosa fare in caso di contatto? Come proteggersi? Cosa si sta facendo per contrastarla?

Queste e molte altre domande trovano risposta nell'agile opuscolo che verrà diffuso nei prossimi giorni e che ci insegna ad affrontare quello che, anche per colpa dei cambiamenti climatici, sta diventando un serio problema per chi frequenta certe zone di montagna.

Allegato: AlpiCozie-Processionarie-Web-RGB.pdf

Potrebbe interessarti anche...