immagine
Inaugurazione Mostra a Pragelato - foto Bruno Usseglio

Ferragosto nelle Alpi Cozie: la proposta culturale per collezionisti, storici e amanti del territorio "Dal Monviso al Moncenisio. Cartografia a stampa dal XVI al XVIII secolo", a Pragelato fino al 25

Ente Parchi Alpi Cozie Val Troncea

cartografia

Le Alpi Cozie, dal Monviso al Moncenisio, sono da sempre via di collegamento, alternativamente cerniera e confine di ambiti geografici. Questa porzione di territorio, spesso con stessa lingua e cultura, ha rappresentato nei secoli un acceso fulcro di avvenimenti storici. Il ruolo di passaggio naturale tra pianura padana e valli francesi ha favorito il transito di eserciti, merci, persone e idee; la presenza della minoranza valdese è diventata motivo di contesa fra potenze politiche e religiose di dimensione europea.

Questo scenario ha, nel corso dei secoli, richiesto una ricca produzione cartografica che è stata oggetto di un interessante progetto promosso dall’Ente Parchi Alpi Cozie e sviluppato in collaborazione con la Fondazione Centro Culturale Valdese e la Società di Studi Valdesi. Il gruppo di lavoro, proseguendo di fatto un filone di studio che, a partire dalla realizzazione della mostra L’immagine delle valli valdesi nella cartografia del ‘500 al ‘700 e relativo catalogo, nel 1999, attraverso la schedatura nella Biblioteca valdese online di carte relative alle valli, ha portato alla realizzazione della nuova mostra cartografica, con relativo catalogo, intende arricchire e valorizzare la conoscenza e la restituzione al pubblico di tanta fondamentale e affascinante documentazione.

Nelle rappresentazioni cartografiche delle Alpi Cozie realizzate in età moderna, le Valli valdesi acquisiscono progressivamente una propria identità territoriale. Che si tratti di carte prodotte alla corte sabauda, nella Francia di Luigi XIV, nell'Olanda protestante o dai valdesi stessi, le raffigurazioni di questo territorio assumono forme e significati di volta in volta differenti. In un momento storico di forte tensioni confessionali, le rappresentazioni cartografiche costituiscono dunque il terreno su cui si gioca una lotta simbolica fra opposte rivendicazioni di natura politico-religiosa.

La mostra cartografica "Dal Monviso al Moncenisio. Cartografia a stampa dal XVI al XVIII secolo", dopo un itineranza che ha toccato Torre Pellice e Susa, è visitabile fino al 25 agosto a Pragelato presso la sede del Parco naturale della Val Troncea, in via della Pineta n.5, frazione La Ruà, da lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 2:00, il sabato e la domenica dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 17:30 (chiuso il 15 agosto). Interessante occasione di visita guidata condotta da Ettore Peyronel ci sarà inoltre mercoledì 14 agosto, alle ore 17.00.

Il catalogo della mostra è curato da Marco Fratini, Enrica Morra, Ettore Peyronel, Domenico Rosselli e Bruno Usseglio (Alzani Editore) ed è disponibile in vendita (al prezzo di 25,00 euro) presso le sedi dei Parchi Alpi Cozie. Il volume oltre a riprodurre le mappe in mostra: 45 carte storiche con bibliografia di dettaglio raccoglie il prezioso contributo di

  • Paola Pressenda - La cartografica e stampa tra cinquecento e settecento: tecniche, autori, finalità,
  • Blythe Alice Raviola - Le Alpi Occidentali del Piemonte: la costruzione politica di un territorio di confine,
  • Marco Fratini - Cartografia di età moderna e frontiere religiose: il caso delle “Valli valdesi”,
  • Ettore Peyronel, Domenica Rosselli, Bruno Usseglio - Spunti per una lettura delle carte e stampa: fortificazioni, territorio, comunità,
  • Matteo Rivoira – Toponomastica e cartografia

La mostra e il catalogo suggeriscono tantissimi spunti di conoscenza sollecitati da una lettura interdisciplinare delle carte: visitando la mostra e sfogliando il catalogo si sollecitano riflessioni di tipo geografico, storico, militare, religioso, linguistico, topografico, toponomastico.

L’invito è quindi di non perdere questo importante appuntamento con la cartografia a stampa dal XVI al XVIII secolo in mostra a Pragelato, fino al 25 agosto; ma la mostra proseguirà ancora il suo viaggio con l’allestimento nella Città di Pinerolo, dove sarà visitabile dal 6 al 8 settembre.

Allegato: 2019_Mostra_Cartografia_Pragelato.pdf

Comunicato stampa: CS_Cartografiaastampa_XVI_XVIII_sec_12ago2019_ParchiAlpiCozie.pdf

Potrebbe interessarti anche...