immagine

Disponibile la guida free della Valle di Susa 2024-25

Ente Parchi Alpi Cozie

valle susa tesoriguida free

È disponibile la Guida Free Estate 2024, giunta alla 15ª edizione, ideata dal piano di valorizzazione territoriale “Valle di Susa. Tesori di Arte e Cultura Alpina”, frutto della collaborazione con i Parchi Alpi Cozie, edita da Graffio.

La guida gratuita è un agile strumento per scoprire il prezioso patrimonio culturale e naturale del territorio della Valle di Susa, un appassionante viaggio attraverso siti archeologici, abbazie e monasteri, cicli affrescati, Sistema Museale Diocesano, collezioni museali, fortificazioni, cultura materiale, parchi naturali e gusto e organizzare le visite.
Oltre sessanta pagine tradotte in inglese e francese, con immagini e brevi testi descrittivi, presentano l'elenco completo di 75 siti culturali valsusini aperti, gestiti e fruibili, con l’indicazione degli orari di apertura e dei contatti a cui rivolgersi per avere ulteriori informazioni.
Una cartina di facile lettura riporta i siti turistico-culturali e i punti informativi (Atl, Iat, uffici turistici comunali, consorzi turistici).

Uno speciale approfondimento è dedicato alla XV Giornata del Patrimonio Archeologico della Valle di Susa in programma domenica 29 settembre, il cui tema quest'anno è "Strade, reti e connessioni". Durante l'intera giornata sedici comuni valsusini aprono le porte dei siti archeologici per visite guidate gratuite con animazioni a tema, dimostrazioni, spettacoli teatrali, narrazioni...
Tra i comuni dei Parchi Alpi Cozie aderiranno alla giornata e apriranno le porte dei siti archeologici: Avigliana, con il Castello e la cinta muraria, il Priorato e chiesa di San Bartolomeo sul Lago Piccolo, l'Area archeologica della Statio ad Fines, Bussoleno con il Mulino Varesio e Casa Aschieri, San Giorio con le rocce coppellate delle Cappella del Conte, Chianocco con il Castello, la Cappella di Sant’Ippolito, la Casaforte, la Chiesa plebana dei Santi Pietro e Paolo e un affaccio privilegiato sul sito preistorico nell'Orrido, Salbertrand con l'Hotel Dieu e il Mulino idraulico del Martinet, Oulx con la Torre Delfinale.

La pubblicazione dedica poi uno spazio all'applicazione per smartphone “Chiese a porte aperte”, che consente di aprire e visitare autonomamente, su prenotazione, i beni culturali ecclesiastici del Piemonte e della Valle d’Aosta fra cui quattordici valsusini, inclusa la Cappella dell'Annunciazione dell'Oulme inserita nel percorso di visita dell'Ecomuseo Colombano Romean di Salbertrand (le cappelle di San Sisto, di Notre Dame du Coignet e di San Giacomo e Andrea a Bardonecchia, quella di Madonna delle Grazie a Bussoleno, quella di Sant'Andrea delle Ramats e la chiesa di Santa Caterina a Chiomonte, la cappella di San Biagio Vescovo e Pietro a Exilles, la cappella di Santo Stefano a Giaglione, la certosa Madonna della Losa a Gravere, la cappella di San Costanzo a Meana di Susa, la chiesa parrocchiale di San Giorgio Martire a Moncenisio, la capplla di Santa Maria Maddalena a Novalesa, la cappella dell’Annunciazione a Salbertrand e quella di San Lorenzo o del Conte a San Giorio di Susa).

Clicca qui per scaricare la guida free 2024-25

Potrebbe interessarti anche...