immagine
Photo credit Simona Molino

Ecomusei e Didattica per competenze: un intreccio possibile

Ecomuseo Colombano Romean

REPrete ecomusei piemontedidatticadidattica per competenze

Oltre 15 Ecomusei della Rete Ecomusei del Piemonte (REP) hanno firmato nel 2017 un protocollo d'intesa con l'obbiettivo di lavorare insieme per proporre alle scuole dei propri territori attività didattiche strutturate, interdisciplinari, significative e metodologicamente condivise.

Finalità strategica è l'ideazione e sperimentazione di buone pratiche di inserimento della cultura locale all'interno del curriculum di scuola negli istituti scolastici piemontesi, al fine di una estensione di tale approccio didattico all'intero territorio regionale.

A tale scopo è nato il progettoEcomusei e Didattica per Competenze: un intreccio possibile ideato e gestito dagli Ecomusei regionali in collaborazione con l’Università di Torino, con il sostegno dell’Assessorato all’Ambiente e dell’Assessorato all’Istruzione della Regione Piemonte. L’obiettivo del lavoro comune, sviluppato attraverso una specifica formazione degli operatori degli Ecomusei, è creare strumenti utili per costruire progetti integrati tra scuole e ecomusei per fornire alle nuove generazioni competenze di comunità, competenze relative al territorio in cui vivono, e sviluppare competenze di cittadinanza rendendo i ragazzi cittadini responsabili e attivi, in grado di partecipare in modo efficace e costruttivo alla vita sociale e lavorativa del proprio territorio.

In continuità con quanto già sviluppato nel laboratorio didattico dell’anno scolastico 2017-2018, l'Ecomuseo Colombano Romean ha coinvolto l'Istituto di Istruzione Superiore Des Ambrois di Oulx per strutturare un percorso di sperimentazione e crescita pluriennale.

L'attività, avviata il 3 ottobre, durerà per tutto il mese e coinvolge le classi prime delle Scuole Medie di Oulx. Si intitola “Chi va al mulino, si infarina” e ha l'obbiettivo di sviluppare conoscenze in materia di cultura materiale, tecnologia e nutrizione facendo riferimento ai siti ecomuseali del Mulino Idraulico della Comunità di Salbertrand e del Forno a legna della frazione Oulme che permettono di documentare il ciclo completo del pane collegando i vari momenti di coltivazione e lavorazione dei cereali e illustrando i legami tra il mondo lavorativo e quello domestico.

Le tre guide dell'ecomuseo, messe a disposizione gratuitamente dall'Ente Parco, gestiranno due incontri in classe e due uscite sul territorio. Gli argomenti, che spaziano dalla lettura del paesaggio alla storia locale, dalla cultura materiale alla tecnologia, dall'ambiente e le risorse del territorio all'alimentazione, verranno approfonditi dalle insegnanti nel corso dei laboratori pomeridiani.

Potrebbe interessarti anche...