immagine

Allevatori di cani da guardania e tecnici in visita nei Parchi delle Alpi Cozie

Ente generale Parchi

life wolfalpslupocani da guardaniaallevatori

Il 4, 5 e 6 luglio 2017, i referenti del Progetto LIFE WOLFALPS per i Parchi delle Alpi Cozie, Silvia Dalmasso, veterinaria, e Gianfranco Careddu e Elisa Ramassa, guardiaparco dei Parchi delle Alpi Cozie, hanno accompagnato un gruppo di tecnici provenienti da Italia, Francia e Finlandia, a conoscere alcuni allevatori di bestiame che negli ultimi anni hanno ricevuto in affidamento i cani da guardania messi a disposizione dal progetto Life wolfalps.

Durante i tre giorni, organizzati per verificare come lavorano i cani affidati e quali sono i progressi nella socializzazione, i tecnici Massucci Mario (membro della Commissione cani da gregge della Società Centrale canina francese), Walter Grossi (responsabile del settore lavoro del Circolo del Pastore Maremmano Abruzzese), Tommaso Brembilla (allevatore afferente al Circolo del Pastore Maremmano Abruzzese) e la sig.ra Petra Frondelius (finlandese esperta in cani da protezione), hanno avuto occasione di scoprire il territorio del Parco, conoscere il nuovo direttore dell'Ente, Dott. Michele Ottino e valutare, con osservazioni e test comportamentali, l'affidabilità dei cani all'opera quando un animale o un estraneo si avvicina al loro gregge.

Il giorno 4 luglio hanno visitato il gregge della Sig.ra Elena Manzon a Fenils frazione di Cesana torinese alla quale, il 22 marzo 2016, era stato affidato il cane di razza cane da pastore maremmano abruzzese di nome Marsica.

Il giorno 5 luglio invece hanno visitato, il gregge del Sig.re Fulvio Benedetto, presso il Gran Puy, frazione di Pragelato, che, ormai dal 2004, grazie ai primi cani che gli aveva fornito e inserito il Parco Orsiera Rocciavrè nell'ambito del progetto Lupo in Piemonte, utilizza cani per la protezione del bestiame dal lupo e il gregge del Sig.r Umberto Brando allevatore di capre di razza vallesana di Villar Focchiardo a cui il 24 maggio 2017 è stata affidata il cane femmina Tiffany che fin dal primo giorno ha seguito le capre al pascolo rivelandosi un ottimo cane da guardania.

Infine il 6 luglio si sono recati a visitare il Sig.r Valter Vottero Reis di Balme (To), a cui nell'ambito del progetto life in data 8 gennaio 2016 erano stati affidati i cani Andragona e Nico, che attualmente stanno allevando i loro cinque cuccioli. Con l'occasione, i cuccioli sono stati valutati  dal Signor Valter Grossi come ottimi cani rispondenti agli standard del cane da Pastore Maremmano Abruzzese e sono stati sottoposti al secondo ciclo di vaccinazione dalla dottoressa Silvia Dalmasso. Fra alcune settimane verranno inseriti in nuovi greggi e proseguiranno la fase di socializzazione con gli animali che, una volta cresciuti, dovranno difendere.

Durante i tre giorni, tutti i cani sono stati sottoposti a test, filmati nei loro atteggiamenti e valutati non aggressivi e dotati di un comportamento vigile e consono a quelli che sono i canoni di un buon cane da protezione.

Foto del guardiaparco Gianfranco Careddu

Tiffany, affidata al signor Umberto Brando allevatore di capre di razza vallesana di Villar Focchiardo

Cane dell'allevamento del signor Walter Benedetto del Gran Puy di Pragelato.

Alpeggio di Valter Vottero Reis a Balme (TO). La dottoressa Silvia Dalmasso visita uno dei 5 cuccioli nati da Andragona e Nico

Visita all'alpeggio di Valter Vottero Reis a Balme (TO): i nuovi cuccioli del progetto Life Wolfalps.

Il gruppo nel Parco Orsiera Rocciavrè

Potrebbe interessarti anche...