immagine

Nidi artificiali per api solitarie: funzionano!

Ente Parchi Alpi Cozie

imenotteribugs hotelbiodiversità

Ricordate le news della scorsa primavera in cui il guardiaparco dei Parchi Alpi Cozie spiegava come costruire nidi artificiali per aiutare le api selvatiche nella deposizione delle uova?

Facendo riferimento a una ricca bibliografia, anche staniera, con attrezzatura da bricolage e un po' di ingegno, avevamo praticato fori del diametro di 5, 6 e 8 mm in vecchi travi di legno o lungo rametti di circa 20 cm (col senno del poi possiamo dire che per le Osmie la misura migliore è di 8 cm) disponendoli poi in luogo riparato dalla pioggia, in esposizione preferibilmente Sud ma evitando i raggi diretti del sole. 

Erano bastati pochi giorni per notare piccole api solitarie del genere Osmia, con i peli ventrali cosparsi di polline, fare qualche passaggio di controllo, rifinire i margini del foro, entrarvi per deporre le uova lasciando all'interno a disposizione della futura larva una certa quantità di cibo (polline, nettare) e poi uscirne tappando il foro stesso con un impasto di erba tritata e segatura o con del fango.

Ebbene, a distanza di un anno possiamo dire che i nidi hanno funzionato!

In questi giorni di temperature anomale, vedendo in giro già alcune api, siamo andati a controllare e abbiamo notato giovani maschi prima, e poi le femmine uscire dalle aperture.

All'interno di ogni singola cavità, le api hanno deposto le uova in celle contigue, separate da un setto divisorio, in modo che in ogni camera ci fosse un unico uovo con le provviste necessarie allo sviluppo della larva. Le uova maschili, sono le ultime a essere deposte e quindi i maschi, essendo più vicini alle aperture, sono stati i primi ad uscire da adulti.

La scorsa estate, oltre ai tutorial per la costruzione dei bugs hotel, grazie alla collaborazione del guardiaparco Andrea Pane sono stati svolti vari laboratori. Attività  facili da svolgere nel giardino davanti a casa, nel cortile del condominio o a scuola, in prossimità di fioriture, prati e pascoli ma importantissime per la biodiversità. Siamo davvero soddisfatti di vedere che sono stati utili e efficaci!

 

Potrebbe interessarti anche...