Monte Rocciavrè m.2778 e Monte Robinet m. 2679

Punto di partenza: Sellerie [m 2023]
Dislivello: m755 (m.656)
Difficoltà: facile
Tempi di percorrenza: 4h (3h45')
Accesso in auto: da Pinerolo seguire la S.S.23 fino a Depot, qui imboccare la S.P.172 e seguirla fino a poco prima della fontana di P.Catinat (circa 8 km), qui si imbocca una strada sterrata a destra che termina nella conca del Rifugio Sellerie (5 km.). Si ricorda che la S.P.172 è chiusa con ordinanza provinciale all'altezza degli ex Sanatori Agnelli dalll'1/11 al 31/5.
Punti di interesse: facile escursione con poco dislivello ma molto spostamento e un sentiero poco evidente nella seconda metà del tragitto. Dal lago del Laus in poi si transita in una delle zone meno frequentate e selvagge del Parco. Belli gli scorci forniti dal lago del Laus, dal vallone del Rouen e dalla cima del Rocciavrè verso i dirupi e i valloni della val Susa. Oltre ai camosci ci sono buone possibilità di avvistare gli stambecchi. Dal Robinet ottima vista verso la Val Sangone. La cappella che sorge in cima al monte Robinet è dotata di un piccolo locale senza comfort adibito a bivacco.


Descrizione dell'itinerario:
Dal rifugio del Sellerie (2023m) si imbocca il sentiero che poco dopo attraversa un torrente e si inerpica per un ripido pendio dalla cima del quale, con un diagonale in leggera salita che scavalca un costone, si giunge al lago del Laus (m.2270). Costeggiare il lato destro del lago e, superato un rio, proseguire con scarse pendenze fino ad aggirare un altro costone dopo il quale si imbocca il vallone che porta al colle di Prà Reale, dall'imbocco del vallone scendere per un breve tratto il sentiero n°340 che porta al Truc del Cuculo ed imboccare il sentiero che attraversato il vallone risale il versante opposto giungendo sulla costa Glantin, qui si entra nell'ampio vallone del Rouen e il sentiero diventa molto meno visibile. Si sale in diagonale il versante sudest della conca giungendo in un avvallamento nella parte alta del vallone, di qui puntare verso la depressione del colle del Robinet (m.2638) che si raggiunge in breve per prati e detriti.
Per il m. Rocciavrè: dal colle si prosegue verso sinistra (nord) tenendo la cresta fino a giungere la cima.
Per il m. Robinet: dal colle si prosegue verso destra (sud) giungendo facilmente in cima.

Discesa:
per l'itinerario di salita.